ANDI | Reggio Emilia


ANDI | Reggio Emilia Loading...
03.04.2014

RELAZIONE DEL PRESIDENTE DR. ROBERTO FRANCESCHETTI

ASSEMBLEA ORDINARIA ELETTIVA DEL 31/03/2014

Questa è la mia ultima relazione da Presidente e le riflessioni non possono non andare a ripercorrere questi quattro anni di mandato. Sono stati veramente molto intensi con tanto lavoro per me e per la squadra che ho capitanato e che ringrazio di fronte a tutti voi per il sostegno e la collaborazione, ma già dopo averlo fatto personalmente e singolarmente nei mesi scorsi. Ho avuto la fortuna di essere Presidente durante quattro anni che hanno visto, a livello nazionale, uno dei gruppi più efficienti e creativi fra i tanti anni che sono iscritto all'Andi. Questo ha permesso di vedere realizzate un sacco di iniziative ed ha sancito il ritorno ad un clima collaborativo tra tutte le componenti odontoiatriche, dopo le burrasche degli anni passati. Anche a livello provinciale, nonostante qualche disaccordo su alcune scelte di politica ordinistica, non è mai venuto meno lo spirito collaborativo con le componenti Commissione Albo Odontoiatri e della segreteria dell'Ordine nonché l'obiettivo comune del bene della categoria. Ringrazio per questo il Presidente Commissione Albo Odontoiatri Dr. Marco Sarati e tutti i componenti della Commissione oltre al Dr. Emanuele Martini, Segretario del'Ordine. Purtroppo ci siamo trovati in un periodo difficile dal punto di vista economico e sociale, ma nonostante ciò, lo stile e la grande capacità lavorativa del Presidente Nazionale Dr. Prada e di tutto il suo gruppo hanno consentito il raggiungimento di importanti traguardi per la vita associativa. Ne vorrei ricordare alcuni come la scrittura del codice etico, tema quest'ultimo un po' dimenticato a tutti i livelli della vita economica e politica dell'Italia ma anche nella finanza internazionale. In un mondo che sembra essersi dimenticato dei valori fondamentali avere qualcuno che si pone il problema lo considero un fatto veramente eccezionale. A noi però riesce facile dimostrare sensibilità a questi temi perché fa parte del vissuto quotidiano. Come dirigenti Andi , tutto ciò che viene fatto non è a scopo di guadagno ma per il bene della professione, dell'associazione, dei cittadini, per spirito di appartenenza e con l'onore di poter lavorare per questi fini. Dovrebbero riflettere ed imparare le classi politiche che esistono ancora persone capaci di mettere altri ed alti valori davanti ai meri obiettivi personali senza approfittare di uno status ricevuto dagli elettori. Sempre a livello nazionale ed in particolare nel congresso politico di Torino si è deciso di difendere la libera professione dagli attacchi dei convenzionamenti ribadendo, in chiave più attuale, un orientamento che ci vede sostanzialmente contrari alle forme ad personam, con la conferma dell'esclusione del terzo pagante, nel rispetto del principio di libera scelta del cittadino e contro una odontoiatria di mercificazione senza scrupoli ad esclusivo scopo di lucro. E' stato inoltre sancito un patto generazionale, coi giovani , con una politica di sostegno ma soprattutto in un'ottica dirigenziale giusta, che governa e propone pensando al domani e non soltanto a difendere i propri privilegi particolari. E' stato profuso un grande impegno a tanti altri livelli basti pensare a tutto ciò che riguarda l'81/08 nel sindacale o il lavoro con l'Agenzia delle Entrate per rendere meno penalizzanti gli studi di settore; è di questi giorni la presentazione delle linee guida in odontoiatria; vi è poi il grande capitolo dell'ECM con Andi che diventa PROVIDER organizzando tutta l'attività formativa FAD e residenziale e così di seguito l'attività della Fondazione, i prodotti assicurativi, il network con la Web-radio e Web-tv, Confprofessioni, l'Oral Cancer Day ed il mese della Prevenzione, momenti cruciali quest'ultimi insieme ai progetti malattie rare, carceri ed altri ancora per promuovere un' immagine positiva del dentista Andi nell'opinione pubblica, cercando di cancellare retaggi ancestrali che rischiano ahimè di essere rinforzati della campagne pubblicitarie aggressive dei franchising e dei nuovi soggetti eroganti prestazioni odontoiatriche. Ed è proprio da quest'ultimo argomento che vorrei ricordarvi che tutte queste battaglie si combattono insieme, non sono un'esclusiva dei dirigenti ma di una associazione con soci che partecipano attivamente, consapevoli della forza che la coesione può dare. E' vero che siamo numericamente insignificanti, 24.000 iscritti, ma lo è altrettanto che il nostro indotto ed i nostri pazienti fanno 10 milioni, cifra assai più significativa. I dati indicano che dal dentista ci si va ancora per passaparola e che sono marginali i fenomeni low-cost. La nostra attività, la nostra pubblicità non deve essere fatta con i volantini ma spiegando ad ogni paziente cosa si nasconde dietro determinate iniziative che cercano di accalappiarli con prezzi civetta tipo supermercato, usando gli strumenti che abbiamo a disposizione come la diffusione capillare sul territorio, un organizzazione della sala d'attesa dove inserire queste informazioni insieme alla qualità ed alla serietà professionale. Io dico sempre ai miei pazienti che non sono qui per vendere un prodotto ma per prendermi cura della loro salute e per garantirgliela nel tempo se mi scelgono! A questo punto vorrei spendere due parole per quanto fatto a livello locale, in cui ho svolto, in questi quattro anni di mandato, un secondo lavoro. Primo fra tutti la riorganizzazione della segreteria; devo dire che sono stato, siamo stati fortunati perche, oltre ad una maggiore flessibilità di orari, abbiamo trovato una persona splendida che svolge con passione e pertinenza il proprio lavoro, presupposti fondamentali per farlo bene. Abbiamo lavorato e stiamo tuttora valutando come sfruttare al meglio la comunicazione tramite web-tv, anche se il progetto del nazionale si è orientato, nonostante i nostri sforzi, in maniera diversa dando più spazio alla web-radio. Ho cercato nei pochi spazi che mi sono stati concessi sui giornali di rimarcare i principi già enunciati prima, parlando del nazionale, per dare a livello locale il mio modesto contributo. Partecipando alla giornata intersindacale sul Burn-0ut professionale, mi sono impegnato per portare a conoscenza dei colleghi delle varie aree mediche lo stesso tipo di informazione, dato che per collocazione professionale, sono spesso distanti anni luce dai problemi della libera professione. Importante poi il lavoro svolto per l'Ecm che ha richiesto, oltre all'organizzazione, il grosso sforzo iniziale del cambio delle regole per il triennio appena finito, cercando comunque di andare incontro alle esigenze manifestate dai soci provinciali soprattutto per quanto creato ai fini del 81/08 - corsi per RLS, per RSPP e formazione assistenti. Pur mantenendo costi bassi e grazie anche all'aiuto degli sponsor, gli eventi ci hanno consentito di avere bilanci positivi che insieme agliintroiti derivanti dalle cene per Santa Apollonia hanno reso possibile l'erogazione di somme a sostegno dei progetti umanitari che vedono protagonisti soci della nostra provincia (Dr. Corradi in primis.). Abbiamo messo a punto alcune iniziative per i giovani, come l'opportunità di frequentare professionisti affermati, che si sono resi disponibili, per poter vedere dal vivo come funziona nella pratica il lavoro in uno studio professionale con tutte le problematiche che esulano dalle cure. Ad ogni neolaureato viene spedita una lettera di presentazione ed all'atto dell'eventuale iscrizione ad Andi, segue un colloquio personale con il sottoscritto per mettere in guardia dai pericoli che si possono incontrare ad inizio professione. Abbiamo cercato di individuare un legale di riferimento, localmente, per le problematiche di sezione ma anche per la gestione del contenzioso e soprattutto di come prevenirlo. L'elenco sarebbe ancora lungo per i tanti progetti su cui si è lavorato e di cui vi è stata data puntuale informazione (tuttora sto portando avanti un’ idea per mettere a punto una convenzione con una importante banca locale nel rispetto dei nostri principi) ma sto rischiando di diventare troppo prolisso e monotono. Dedico un ultimo spazio per ringraziare dei tanti attestati di stima personali che mi sono arrivati e che hanno dato energia al mio lavoro ma soprattutto per spiegare la mia abdicazione dopo il primo mandato. In assoluta coerenza con quanto affermato in precedenza, di lavorare per amore di una professione che ha assorbito la maggior parte della mia vita e per dare un importante contributo alle categoria cui appartengo, altri quattro anni alla presidenza non mi avrebbero consentito lo stesso impegno di questi passati ed avrebbero rischiato di portare stanchi anche gli attuali possibili successori al prossimo appuntamento elettivo del 2018. C'è bisogno di stimolo per svolgere un compito come questo, esclusivamente per abnegazione, che credo si possa trovare con il coinvolgimento continuo di forze nuove. Sono laureato in medicina e chirurgia e medico quindi optante. Ho rappresentato un punto di passaggio tra il passato degli specialisti ed il futuro degli odontoiatri. Mi sono sempre definito e comportato come un cane sciolto mai attaccato alla cadrega o condizionato da logiche di appartenenza politica. Proprio per questo ho deciso di lasciare spazio a nuove figure senza fare mancare, per il futuro, il mio contributo con un ruolo più defilato. Ringrazio chi come me ha accettato di fare un passo indietro per consentire l'ingresso in consiglio a giovani forze, in particolare al Dott. Corradi e Dott. Casali che continueranno ad occuparsi di Andi a livello regionale e nazionale e a far parte della Commissione Past-President.Ma il pensiero finale lo riservo al Dott. Davoli Gianluca che dopo quattro anni di segreteria sindacale impeccabile ha accettato la presidenza.
E' il primo laureato in odontoiatria Presidente a Reggio Emilia ma si
tratta di un predestinato: è infatti iscritto al nr. 1 dell'Albo degli Odontoiatri.

Buon lavoro e grazie di cuore per l'attenzione.

 

ANDI RE
 
14.06.2021
ANNUNCIO
Il Dottor Fagandini Davide, Direttore Sanitario dell'Ambulatorio Odontoi...
 
05.02.2021
ANNUNCIO
Annuncio del Dr. Giuliano Alfieri: alla fine del 2022 per raggiunti li...
 
12.11.2020
Curriculum Vitae Assistenti Studio Odontoiatrico ASO
Il corso per Assistenti di Studio Odontoiatrico ASO che si è tenuto a Re...
 
24.09.2020
CORSO DI AGGIORNAMENTO ASO E-LEARNING 10 ORE SCADENZA 31.12.2020
Per le ASO che devono conseguire i 10 crediti per loro obbligatori con...
 
05.08.2020
DENTISTI AD AGOSTO 2020
Dal 2007 A.N.D.I. (acronimo di Associazione Nazionale Dentisti Italiani ...
 
14.05.2020
STATUTO E REGOLAMENTO ANDI E CODICE ETICO
Vuoi prendere visione dello Statuto e del Regolamento ANDI in vigore? ...
 
08.08.2018
SORRISI D'AGOSTO
Dal 2007 ANDI (acronimo di Associazione Nazionale Dentisti Italiani con ...
 
20.12.2017
'Adotta un sorriso'
Si è concluso con un bilancio di 40 bambini curati il secondo anno del p...
 
19.07.2017
SORRISI D'AGOSTO
Dal 2007 ANDI (acronimo di Associazione Nazionale Dentisti Italiani con ...
 
01.12.2016
Circolare del Presidente - Dicembre 2016
Cari Colleghi, vi suggerisco di segnare fin da ora una data sul calenda...
 
30.05.2016
Assemblea Nazionale e il Congresso Politico: ANDI REGGIO EMILIA c'era!
Giornate storiche per ANDI a Venezia per l’Assemblea Nazionale e il Cong...
 
05.11.2015
Anche a Reggio Emilia “Adotta un sorriso di un bambino”
Ci sarà presto anche Reggio Emila tra le città che hanno aderito al nos...
 
06.05.2014
INFORMATIVA TAGLIENTI
Allegati trasmessi via mail da ANDI Nazionale a tutti i soci
 
03.04.2014
RELAZIONE DEL PRESIDENTE DR. ROBERTO FRANCESCHETTI
ASSEMBLEA ORDINARIA ELETTIVA DEL 31/03/2014 Questa è la mia ultima re...
 
10.01.2014
CIRCOLARE DELLA SEGRETERIA SINDACALE
ANDI – SEZ. PROV. DI REGGIO EMILIA CIRCOLARE DELLA SEGRETER...
 
25.12.2013
AUGURI DI BUON NATALE e FELICE ANNO NUOVO
Dal Presidente e da tutto il Consiglio ANDI Reggio Emilia I più sinceri ...
 
01.10.2013
Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)
Si è concluso il giorno 28/09 il corso di 32 ore per Rappresentanti dei...
 
04.05.2013
Relazione annuale del Presidente ANDI Reggio Emilia
Cari colleghi, innanzitutto grazie per essere presenti a questo importa...
 
02.03.2013
Turismo dentale: una roulette russa I Paesi dell’Est tentano di strappare all’Italia una fetta di mercato
REGGIO EMILIA (4 marzo 2013) - Il settore odontoiatrico italiano, second...
 
07.04.2012
ANDI Reggio Emilia augura a tutti i soci una Buona Pasqua 2012
ANDI Reggio Emilia augura a tutti i soci una Buona Pasqua 2012